Stabilometria

Stabilometria

La stabilometria è un’indagine strumentale che misura le oscillazioni posturali in posizione statica in assenza di perturbazioni e la dinamica di spostamento nell’unità di tempo. Attraverso l’elaborazione informatica dei dati ottenuti durante l’esame, l’analisi stabilometrica permette di ricostruire la strategia utilizzata dal sottoposto per mantenere la posizione statica, quantificando il contributo delle varie componenti del sistema posturale ed evidenziando eventuali problemi di equilibrio del paziente dovuti a interferenze vestibolari, oculomotorie, esterocettive plantari e propriocettive.

esame stabilometria

L’esame, effettuato con la pedana stabilometrica, è semplice, indolore, privo di rischi e ripetibile nel tempo. E’ un esame raccomandato per la valutazione oggettiva dell’equilibrio, quindi utile quando si devono preparare relazioni con finalità medico-legale ed è inoltre indicato nelle malattie vertiginose, nei postumi di malattie otologiche, nelle patologie a carico del collo che influenzano l’equilibrio come il colpo di frusta cervicale.

Il sistema più utilizzato è quello BTS P-WALK che rappresenta la soluzione ideale per chi tratta patologie che comportano disturbi del cammino e dell’equilibrio. Il P-WALK è costituito da un sistema a pedane pressorie multiple che si uniscono a formare un percorso sensorizzato. Attraverso la misura statica e dinamica della pressione plantare e delle forze di una sequenza di passi, il P-WALK permette di eseguire un’analisi funzionale del cammino completa ed affidabile. Con i dati acquisiti il sistema fornisce tutti i parametri spazio-temporali necessari per eseguire una diagnosi o definire un trattamento in maniera oggettiva e quantificata.

Stabilometria
Chiudi il menu